CONFEDERAZIONE -

Task-force contro i licenziamenti, l'incontro con l’assessore Michele Fioroni

"Bene strumentazione predisposta, ma serve piena condivisione anche da parte datoriale"


È positivo il giudizio che Cgil, Cisl e Uil dell'Umbria danno dell'incontro odierno con l’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Michele Fioroni, in merito alla creazione della task-force regionale per il blocco dei licenziamenti. "Bene la strumentazione messa in campo, con una logica di prevenzione delle crisi e di tutela dell’occupazione - affermano i segretari dei tre sindacati umbri, Vincenzo Sgalla, Angelo Manzotti e Claudio Bendini - La task-force finalmente mette insieme le varie agenzie regionali e l’assessorato allo Sviluppo Economico. Abbiamo però ribadito all’assessore che è fondamentale affrontare le crisi prima che siano irreversibili e mettere gli ammortizzatori sociali al servizio di una nuova occupazione”. "Tutto ciò - continuano Sgalla, Manzotti e Bendini - anche in previsione di un anno molto difficile, a causa della pandemia e delle crisi industriali già in corso. Per questo abbiamo detto a Fioroni, che, a questo punto, serve una condivisione del principio 'no ai licenziamenti’ anche da parte delle associazioni datoriali umbre. Questo farà la differenza sull’efficacia dello strumento oggi discusso”. Da parte sua l’assessore Fioroni ha assicurato che incontrerà le associazioni datoriali in tempi rapidi e riconvocherà i sindacati per la ratifica della strumentazione presentata oggi. "Pensiamo che l’Umbria abbia bisogno di questo strumento - concludono i tre segretari umbri - che sarà realmente efficace solo se la ci sarà una chiara condivisione tra tutti i soggetti economici e sociali del principio che in Umbria non va perso nemmeno un altro posto di lavoro”.



17 Febbraio 2021

CGIL CISL UIL