UILTEMP - ECONOMIA

A rischio i 29 navigator umbri, sindacati chiedono continuità occupazionale

Giovedì 11 febbraio alle 11 videoconferenza per spiegare i motivi della mobilitazione


Perugia, 10 febbraio – Le organizzazioni sindacali umbre Nidil Cgil, Felsa Cisl e Uiltemp chiedono continuità occupazionale per i 2.700 navigator, tra i quali i 29 lavoratori impiegati in Umbria. In un quadro complicato dall’aumento dei contagi e in ragione dell’ordinanza regionale 14 del 6 febbraio, le organizzazioni sindacali e i lavoratori, ancora in attesa della convocazione da parte della Regione, hanno responsabilmente revocato la manifestazione prevista per il 9 febbraio in piazza del bacio, ma annunciano una videoconferenza aperta agli organi di stampa, giovedì 11 febbraio alle 11, per riportare le ragioni della loro mobilitazione. Interverranno i navigator dell’Umbria e i segretari regionali di Nidil Cgil Umbria Vanda Scarpelli, Felsa Cisl Umbria Rocco Ricciarelli, Uiltemp Umbria Roberta Giovannini.



10 Febbraio 2021

UILTEMP