CONFEDERAZIONE - CGIL CISL UIL e Confindustria

Eurochocolate: sindacati, tutela salute deve essere riferimento per ogni decisione

None


Perugia, 25 settembre - “L'eventuale decisione di sospendere la manifestazione Eurochocolate 2020 vista l’emergenza Covid non ci trova affatto indifferenti, né tuttavia ci stupisce. Come organizzazioni sindacali, sin dal mese di marzo, abbiamo chiesto che in ogni settore produttivo, in ogni luogo di lavoro, prevalgano innanzi tutto la salute e la sicurezza delle lavoratrici, dei lavoratori e della cittadinanza tutta. Eurochocolate non fa certo eccezione". Ad affermarlo in una nota sono Vanda Scarpelli (Cgil Perugia), Valerio Natili (Cisl Perugia) e Daniele Brizi (Uil Perugia) che ricordano come i tre sindacati si siano battuti e si battano ogni giorno affinché in tutti i posti di lavoro venga rispettato il protocollo nazionale del 14 marzo sulla sicurezza (con successive modifiche e integrazioni). “Tuttavia - continuano i rappresentanti sindacali - far rispettare le regole introdotte da questo accordo in una manifestazione come Eurochocolate sarebbe molto complicato, mettendo inevitabilmente a rischio la salute dei lavoratori e degli avventori". I sindacati sottolineano poi di non conoscere, “non essendoci stato alcun confronto”, come si vorrebbero evitare assembramenti e garantire la sicurezza dei tanti lavoratori che sarebbero a stretto contatto con il pubblico: “Eurochocolate è certamente una manifestazione molto importante per Perugia e anche un’occasione di lavoro (seppur per pochi giorni) per tante persone - concludono Scarpelli, Natili e Brizi - ma in questo momento, ancor più del solito, riteniamo che la centralità della tutela della salute debba essere il riferimento per ogni decisione”.



25 Settembre 2020

CGIL CISL UIL